fbpx

Argomenti - recensione

Libri

Sulle tracce di Rutilio Namaziano

Se nel 1493, nel monastero di S. Colombano a Bobbio, non fosse riemerso, tra i testi latini di un codice, il poema di Rutilio Namaziano (già allora mutilo), nessuno mai avrebbe sentito nominare né l’opera in versi, né l’autore del De Reditu Suo. Nel 1520 usciva l’editio princeps del manoscritto originale che, nel frattempo, era stato smembrato e in parte riciclato, dopo essere stato trascritto. Nel 1973, nella Biblioteca Nazionale di Torino tornava alla luce un frammento di quel primo e perduto codice di Bobbio, riutilizzato come rattoppo in pergamena di una rilegatura, che ha restituito altri 28 versi di questa composizione poetica risalente al V secolo d.C. A raccontarci la storia e la fortuna di questo poemetto è Mariagrazia Celuzza

Libri

La passione e la polvere

C’è piú passione che polvere in questa storia dell’archeologia narrata da Luigi Malnati. Il quale, con un approccio quasi «stratigrafico», offre una rassegna puntuale e sistematica di una vicenda ormai plurisecolare. L’autore prende infatti le mosse dai primordi della disciplina, quando, in realtà, ancora non si poteva definirla in questi termini, dal momento che i primi approcci ebbero carattere squisitamente antiquario e, sul campo, si tradussero in cacce al tesoro condotte senza alcun, almeno larvato, criterio scientifico

Ad

Ad

Ad

Ad