fbpx

Argomenti - tomba

Archeo In edicola

Archeo n. 428 – Ottobre 2020

In questo numero: Salvataggio dei templi di File; Omero a Babilonia; Eredità di Vercingetorige; SPECIALE Ritorno a Persepoli
Editoriale - Nel 1954 il governo egiziano decise la costruzione di una grande diga sul Nilo in grado di arginare le periodiche inondazioni causate del grande fiume africano. Un primo sbarramento, completato nel 1902 nei pressi della città di Assuan – all’altezza della Prima Cataratta –, aveva già compromesso le vestigia di un sito archeologico celebre, situato sull’isola di File e noto sin dall’Ottocento come «la perla del Nilo»: un complesso sacro, dedicato alla dea Iside, composto da un grande tempio principale accompagnato da una serie di edifici minori. In quei primi decenni del Novecento era consuetudine che i visitatori si aggirassero in barca tra le colonne e i capitelli parzialmente sommersi dai flutti…

Consigliati dalla redazione

Virtual tour della tomba di Mehu (VI dinastia, regno del re Teti – circa 2345–2323 a.C –), nella necropoli di Saqqara (Egitto)

Proponiamo ai nostri lettori e visitatori questo straordinario tour virtuale realizzato dal Ministero per il Turismo e le Antichità in cooperazione con l’azienda Nav3D.

Durante la visualizzazione è possibile spostarsi all’interno dell’ambiente, sia utilizzando le frecce di direzione sulla tastiera, sia utilizzando il puntatore del mouse o trackpad. È possibile ingrandire i particolari, fino a un livello di dettaglio molto elevato utilizzando lo scorrimento del mouse o trackpad o cliccando i pulsanti a schermo. È inoltre possibile effettuare misurazioni dell’ambiente, utilizzando l’apposito strumento a schermo.

Buona esplorazione!

VIDEO

Premio archeologico Khaled al-Asaad

Poster della XXIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico Paestum

Ad

Abbonamento promozionale a Time Magazine

Ad

Ad