fbpx

Argomenti - Egitto

Archeo In edicola

Archeo n. 428 – Ottobre 2020

In questo numero: Salvataggio dei templi di File; Omero a Babilonia; Eredità di Vercingetorige; SPECIALE Ritorno a Persepoli
Editoriale - Nel 1954 il governo egiziano decise la costruzione di una grande diga sul Nilo in grado di arginare le periodiche inondazioni causate del grande fiume africano. Un primo sbarramento, completato nel 1902 nei pressi della città di Assuan – all’altezza della Prima Cataratta –, aveva già compromesso le vestigia di un sito archeologico celebre, situato sull’isola di File e noto sin dall’Ottocento come «la perla del Nilo»: un complesso sacro, dedicato alla dea Iside, composto da un grande tempio principale accompagnato da una serie di edifici minori. In quei primi decenni del Novecento era consuetudine che i visitatori si aggirassero in barca tra le colonne e i capitelli parzialmente sommersi dai flutti…

Archeo

Archeo n. 425 – Luglio 2020

In questo numero: Foro Romano; Archeologia e nazioni; Opitergium; Etruschi a Napoli; SPECIALE Faraoni a Milano
Editoriale - La caduta degli déi - Le proteste esplose a livello mondiale lo scorso giugno in seguito all’uccisione di George Floyd – il cittadino afroamericano morto per le violenze che hanno accompagnato il suo arresto da parte della polizia di Minneapolis – hanno riacceso i riflettori su una questione che, in apparenza, poco sembra avere a che fare con quei drammatici fatti di cronaca: la polemica intorno all’opportunità di rimuovere dalla facciata dell’Oriel College di Oxford la statua che…

Eventi Eventi conclusi

L’Egitto di Belzoni (ultime settimane!)

Al Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova, la mostra dedicata a Giovanni Battista Belzoni, l’esploratore patavino che ha contribuito in modo significativo a «importare» in Europa le meraviglie della terra dei Faraoni, continua ancora per poche settimane. Fino al 26 luglio, infatti, i visitatori potranno rivivere le magnifiche gesta del «Gigante del Nilo», un personaggio unico che con il suo inconfondibile carisma ha affascinato e ispirato il regista George Lucas nella creazione di Indiana Jones dei Predatori dell’arca perduta (1981).Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, con il sostegno della Camera di Commercio di Padova, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e organizzata dal Consorzio Città d’Arte del Veneto e dall’agenzia di comunicazione Gruppo icat, «L’Egitto di Belzoni» è la prima mostra italiana che restituisce la...

Archeo

Archeo n. 424 – Giugno 2020

In questo numero: Eufronio pacifista; Missione a Hatra; Achille e Odisseo; Il limes/2; SPECIALE Trieste archeologica
Editoriale - Il ritorno di Shamash - Una città-fortezza, non particolarmente vasta, né ricca. Costruita in una terra arida e brulla, infestata da sciami di mosche e investita da devastanti tempeste di sabbia inviate da Shamash, il dio del Sole, implacabile contro i nemici come la stessa calura che emana dal suo astro. Un’aura di sacralità e testimonianze di inquietanti prodigia accompagnano il nome di Hatra, le cui rovine si ergono, ancora oggi, meno di cento chilometri a sud di Mosul, in Iraq, in...

Eventi Eventi in corso

Sotto il cielo di Nut. Egitto divino

Sotto il cielo di Nut. Egitto divino. Cartolina della mostra al Civico Museo Archeologico di MIlano Torna agli eventi Sotto il cielo di NutEgitto divinoMilano, Civico Museo Archeologicofino al 20.12.20 Prodotta e organizzata dal Civico Museo Archeologico di Milano, la mostra indaga l’invisibile natura degli dèi, entrando nell’universo spirituale e concettuale della civiltà egizia.  Il percorso espositivo conta più di 150 opere e consente di entrare nel mondo del divino in Egitto attraverso sculture in bronzo, pietra e faïence, rilievi votivi, sarcofagi, mummie ed elementi del corredo funerario che accompagnava il defunto nell’aldilà. I reperti in mostra I reperti provengono dalla collezione egizia del Civico Museo Archeologico di Milano e dalle più importanti raccolte egizie italiane (Museo Egizio di Torino, Museo Archeologico Nazionale di Firenze, Museo Civico...

Archeo

Archeo n. 423 – Maggio 2020

In questo numero: Atena pensosa; misteri del Tofet; Il limes/1; Vichinghi; SPECIALE 1200 a.c.: crollare per cambiare
Editoriale - I segni del cambiamento - Le crisi sono una componente ineludibile della nostra esistenza. Oggi, questa consapevolezza è penetrata in profondità nei comportamenti che stiamo sperimentando e che forse (nessuno al momento lo sa) dovremo ripetere e amplificare nel prossimo futuro. Nei mesi passati a...

Consigliati dalla redazione

Virtual tour della tomba di Mehu (VI dinastia, regno del re Teti – circa 2345–2323 a.C –), nella necropoli di Saqqara (Egitto)

Proponiamo ai nostri lettori e visitatori questo straordinario tour virtuale realizzato dal Ministero per il Turismo e le Antichità in cooperazione con l’azienda Nav3D.

Durante la visualizzazione è possibile spostarsi all’interno dell’ambiente, sia utilizzando le frecce di direzione sulla tastiera, sia utilizzando il puntatore del mouse o trackpad. È possibile ingrandire i particolari, fino a un livello di dettaglio molto elevato utilizzando lo scorrimento del mouse o trackpad o cliccando i pulsanti a schermo. È inoltre possibile effettuare misurazioni dell’ambiente, utilizzando l’apposito strumento a schermo.

Buona esplorazione!

Eventi Eventi conclusi

Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon Real Experience

Torna agli eventi Viaggio oltre le tenebreTutankhamon Real ExperienceMilano, Palazzo Realefino al 30.08.20 (prorogata) Valva superiore di sarcofago antropoide di Pa-di-Khonsu, Legato Busca, terzo periodo intermedio (X – VIII sec. A.C.). Milano, Civico Museo Archeologico La mostra Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon RealExperience® affronta il tema del mistero della morte e della vita oltremondana restituendogli la complessità e la pluralità che caratterizzarono la civilta egizia. Dopo un suggestivo video introduttivo, la sezione archeologica descrive le credenze oltremondane degli egizi attraverso gli oggetti ritenuti necessari per la sopravvivenza ultraterrena, concepita come un proseguimento di quella quotidiana. I monumenti e gli oggetti antichi possono essere ammirati per il loro significato storico e artistico, ma anche come testimonianze delle aspettative e dei timori, non...

Archeo

Archeo n. 419 – Gennaio 2020

Editoriale Democrazia nel cuore Dalla (pre)etrusca Volterra agli scavi di una missione italiana nell’isola di Cipro; da una nostrana civiltà del Ferro per certi versi ancora misteriosa, alle ultime rivelazioni intorno alpiú affascinante enigma dell’età del Bronzo centro-asiatica; senza dimenticare un castello affacciato sul mare che, oltre ad aver ospitato illustri personaggi provenienti dall’Estremo Oriente, può fregiarsi a buon diritto di un riconoscimento internazionale; infine, ma non meno importante, la vita e i miracoli (questa volta nel vero senso della parola) di un personaggio assolutamente fuori dal comune e a cui la sua città natale, Padova, dedica una mostra geniale e poliedrica come lo era egli stesso. Ecco, dunque, un breve sommario dei temi affrontati in questo primo numero del 2020. Al quale, però, si aggiunge una piccola ma preziosa novità: per tutto l’anno, la sezione...

Archeo

Archeo n. 414 – Agosto 2019

Editoriale Sulle colline rosse Impossibile sottrarsi alla suggestione di quella vista che sembra un miraggio: un altopiano frastagliato, una lunga falesia dalla cima piatta e avvolta nella densa foschia dal sapore salino, sospesa sulle immobili acque che segnano la piú profonda depressione della Terra. Color sabbia piú a nord e, se lo sguardo vira a sud, vieppiú rossicce, i monti di Moab e Edom accompagnano sul lato orientale le rive del Mar Morto, loYam ha-Melah (il «mare di sale») come lo chiamano gli Ebrei. Se osservate dalla costa occidentale, dall’odierno Israele, quelle montagne (oggi in Giordania) appaiono come una terra «altra» ma vicina, opposta eppure familiare. Cosí come sono parte di una grande famiglia i popoli che da quelle terre hanno preso il nome, e che, come vedremo, di quell’istituzione sociale (la famiglia, intendiamo) hanno condiviso drammi e inganni: i...

VIDEO

Premio archeologico Khaled al-Asaad

Poster della XXIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico Paestum

Ad

Abbonamento promozionale a Time Magazine

Ad

Ad